Alfred Elton van Vogt - Computerworld Visualizza ingrandito

A. E. van Vogt - Computerworld

LBP014

Prodotto nuovo

Un romanzo finora inedito in Italia, a cura di Riccardo Gramantieri.

Altri dettagli

20 Articoli

Disponibile

14,50 €

Scheda tecnica

Pagine 270
Dimensioni A5 : 148 x 210 mm
Rilegatura Brossurato
Illustrazioni No
Pubblico consigliato Tutti
Anno di pubblicazione 2012
ISBN 978-88-6276-080-5
Ebook disponibile? Sì, presso i maggiori negozi online
Data di aggiornamento scheda 2016-08-20

Dettagli

La Botte Piccola n. 14

Computerworld

di Alfred Elton van Vogt

Un computer superpotente domina parte del mondo. Tutto è sotto il suo controllo tramite occhi elettronici, spesso affiancati da armi laser. Può persino percepire l’anima umana, sotto forma di sfere dorate che avvolgono i corpi, e arriva a influenzarla immagazzinandone l’energia.

C’è chi si oppone a questo stato di cose... e c’è chi desidera sfruttarlo per accrescere il proprio potere. Ma siamo sicuri che il computer sia così disposto a lasciarsi controllare?

Alfred Elton van Vogt (1912-2000) è stato tra i grandi scrittori di fantascienza del ventesimo secolo. Esordì nel 1939 con il racconto Il distruttore nero, che alcuni fanno coincidere con l’inizio dell’Età d’Oro della fantascienza. Noto in Italia fin dai primi anni Cinquanta, tra i suoi molti romanzi spiccano Slan, il ciclo dei Fabbricanti di Armi di Isher, il ciclo del Non-A.

Traduzione di Riccardo Gramantieri.

Recensioni

Per il momento non ci sono recensioni.

Scrivi una recensione

A. E. van Vogt - Computerworld

A. E. van Vogt - Computerworld

Un romanzo finora inedito in Italia, a cura di Riccardo Gramantieri.